Cos’ è l’ agopuntura e a cosa serve. Ne abbiamo parlato su RomaUp.it

L’ intervista del dottor Hajime Kusayanagi su RomaUp.it. Cos’ è l’ agopuntura e cosa può curare.  

intervista sull' agopuntura

Hajime Kusayanagi dirige lo studio medico Ryodoraku Italia.

Ciao Hajime. In poche parole, cos’ è l’ agopuntura e a cosa può servire?

Ciao Fabrizio. L’agopuntura è un’antica arte medica, nata in Cina, e mediante il posizionamento di aghi su punti specifici del corpo può trattare sia malattie ad esordio acuto che cronico. Inoltre ha lo scopo di prevenire l’insorgenza di patologie. E’ utilissima per il trattamento del dolore come ad esempio nelle cefalee, nelle nevralgie, nelle lombosciatalgie. Inoltre è efficace nell’insonnia, nella depressione, nell’ansia e in altre patologie.

Perché Ryodoraku? Cosa significa?

E’ un termine giapponese coniato negli anni ’50 dal prof. Yoshio Nakatani che vuol dire “linea della buona conduttività”.

Egli scoprì che nei soggetti affetti da alterazioni renali (nefrite), si evidenziava una linea di buona conduzione elettrica che corrispondeva al percorso del meridiano del rene dell’agopuntura cinese. La corrente è quantificabile e di riflesso lo è anche il funzionamento del meridiano. Per questo abbiamo un apparecchiatura che ci permette di ottenere un grafico che ci da delle indicazioni sullo stato di salute della persona e i punti da stimolare o inibire.

E tu? Perché come medico hai scelto di specializzarti in questa disciplina?

L’agopuntura ryodoraku rappresenta un ponte fra il modo di pensare della medicina occidentale ed orientale e anche io essendo giapponese e nato a Roma mi sento in questo modo.

Secondo te, cos’ è che un medico non dovrebbe mai dimenticare?

Credo ci siano varie risposte, senz’altro la preparazione, lo spirito di ricerca e quella che a me piace più di tutte è l’umanità. Il medico dovrebbe coltivare questa virtù. Nichiren Daishonin, un saggio buddista, afferma che prima dei tesori del forziere, ci sono quelli del corpo ma prima ancora ci sono quelli del cuore.

Grazie mille. Sei stato molto chiaro. 

Il contenuto su UpGoEventi.it