L’AGOPUNTURA E LA MOXIBUSTIONE SOSTENGONO I MALATI DI CANCRO

L’AGOPUNTURA E LA MOXIBUSTIONE SOSTENGONO I MALATI DI CANCRO

La moxibustione è una procedura non invasiva che implica la bruciatura dell’erba Artemisia vulgaris sopra la pelle nei punti terapeutici indicati dall’agopuntura in modo da alleviare il dolore del paziente. La moxibustione, cioè la stimolazione del calore e l’azione chimica della moxa accesa, e l’agopuntura sono state tradizionalmente usate per alleviare i sintomi del dolore legati a molte malattie e sono simili nel raggiungere effetti terapeutici stimolando i punti dell’agopuntura.  È necessaria una mano esperta per effettuare la moxibustione perché il danno alla pelle è uno dei più comuni che può accadere. L’astenia correlata al cancro è uno dei sintomi più comuni riscontrati dai malati di cancro, e questo peggiora la qualità della vita. Tuttavia, non esiste attualmente un trattamento standard medico confermato per il senso di affaticamento causato dal cancro e quindi molti pazienti che soffrono di questo cercano approcci terapeutici complementari e alternativi come la moxibustione. La moxibustione è una delle terapie più antiche nella medicina orientale. Studi recenti hanno anche dimostrato che la moxibustione è efficace nel trattamento dell’affaticamento cronico. Inoltre le sedute di agopuntura sono efficaci nel trattare gli effetti collaterali che scaturiscono dal sottoporsi a chemioterapia, ovvero astenia, nausea e vomito. Quindi l’agopuntura potrebbe essere praticata parallelamente alle terapie della medicina tradizionale, dalle quali è impossibile prescindere al fine della auspicabile guarigione.

 

-Kim et al. Moxibustion for cancer-related fatigue: study protocol for a randomized controlled trial. BMC Complement Altern Med. 2017 Jul 5;17(1):353.

-Lee J, Yoon SW. Efficacy and Safety of Moxibustion for Relieving Pain in Patients With Metastatic Cancer: A Pilot, Randomized, Single-Blind, Sham-Controlled Trial. Integr Cancer Ther. 2014 May;13(3):211-6.