TABAGISMO E VITAMINA C

Il vizio del fumo oltre a comportare gravi problemi che generalmente tutti conoscono, come problemi polmonari, respiratori, cardiaci, ne comportano altri meno conosciuti.
L’abitudine al fumo tende ad aumentare i fabbisogni nutrizionali di alcune vitamine e di antiossidanti in genere. In particolare:
• vitamina C: è la vitamina più preziosa per i fumatori, dal momento che l’organismo la consuma per neutralizzare i radicali liberi introdotti attraverso il fumo di sigaretta. I radicali liberi sono prodotti di scarto che si formano all’ interno delle cellule e sono molto nocivi per il nostro organismo.
Non a caso, i fumatori presentano un fabbisogno di vitamina C 2-3 volte superiore rispetto ai non fumatori (chi fuma dovrebbe assumere almeno 200mg di Vitamina C al giorno).
Gli alimenti più ricchi di vitamina C sono di origine vegetale; tra i più noti e consumati, ricordiamo le arance, i limoni, i pompelmi, i kiwi, l’ananas, le fragole, i pomodori, i broccoli, il cavolfiore, il cavolo, il cavolo cappuccio e la lattuga da taglio.
Una dieta caratterizzata dal consumo di almeno 4 porzioni di vegetali freschi di stagione al giorno (2 di frutta e 2 di verdura) è mediamente in grado di soddisfare anche gli aumentati fabbisogni di vitamina C dei fumatori. Inoltre, fornisce all’organismo molte altre vitamine, sali minerali e antiossidanti polifenolici che – similmente alla vitamina C – vengono usati dall’organismo per combattere i radicali liberi generati dal fumo. Il fumo ha comportato un cambiamento nei livelli di antiossidanti salivari. I cambiamenti nei livelli di antiossidanti possono influenzare gli effetti deleteri del fumo sulla mucosa orale e comportare paradontosi, alitosi, la formazione di afte e il sanguinamento delle gengive.

1: Ahmadi-Motamayel F, Falsafi P, Goodarzi MT, Poorolajal J. Evaluation of
salivary catalase, vitamin C, and alpha-amylase in smokers and non-smokers: a
retrospective cohort study. J Oral Pathol Med. 2017 May;46(5):377-380.
2: Shah AA, Khand F, Khand TU. Effect of smoking on serum xanthine oxidase,
malondialdehyde, ascorbic acid and α-tocopherol levels in healthy male subjects.
Pak J Med Sci. 2015 Jan-Feb;31(1):146-9.
3: Jain A, Agrawal BK, Varma M, Jadhav AA. Antioxidant status and smoking habits:
relationship with diet. Singapore Med J. 2009 Jun;50(6):624-7.
4: Mathias TM, Silva JF, Sapata VM, Marson FC, Zanoni JN, Silva CO. Evaluation of
the effects of periodontal treatment on levels of ascorbic acid in smokers. J Int
Acad Periodontol. 2014 Oct;16(4):109-14.